to be a mom

Una candelina rosa

novembre 26, 2013

Oggi era il tuo giorno, e non è iniziato proprio come lo avevo sognato.

Ti ho messo delle calze con le stelline rosse, una gonnellina scozzese e la maglietta bianca con la ruche rossa sui polsini: mi piaceva che per la tua festa all’asilo fossi carina, invece che con la solita tuta (anche se obiettivamente sei bellissima anche in tuta).
Però poi tua sorella ci si è messa per traverso e così, invece di essere la regina della tavola, hai sgranocchiato il tuo biscotto da sola sul seggiolone, mentre io e la Dodo urlavamo, litigavamo e sudavamo; io tutta vestita, con gli stivali e tutto, e lei in pigiama, così come l’avevo trovata un’ora prima, quando avevo iniziato a chiamarla.

Cecetta, tu ci guardi con quegli occhioni spalancati e io mi vergogno.

Quando la Dodo era piccola erano tutti sorrisi e vocette e risate: non si urlava mai, e io mi figuravo come la mamma di uno di quei telefilm americani, quelli in cui i contrasti durano lo spazio di un episodio e si risolvono parlandone, al tavolo, e in cui si dicono cose tipo: “Figliolo, tu potrai sempre contare su di noi“.

Io ultimamente dico più cose tipo: “Io non ti sopporto più“.

Mi dispiace che tu senta queste cose, mi dispiace che tu ti stia abituando a questi decibel, e mi dispiace di quando noi litighiamo, e tu ti spaventi e piangi e non capisci.

Io stamattina ti avrei voluto cantare Tanti Auguri in coro, facendo colazione, tutte e tre insieme.
Ti avrei voluto fare una foto da spedire su whattsapp a tutti i tuoi zii e ai nonni che sono venuti a festeggiarti in anticipo domenica, con un messaggio che recitava più o meno così: “Hei ciao a tutti! Oggi è il mio giorno e sono bellissima!”.
Ti avrei voluto preparare il sacchetto coi cappellini di carta, i bicchieri e i piatti rosa con l’orsetto da usare alla festicciola coi tuoi amichetti del nido.
Ti avrei voluto dare mille baci e farti sorridere in continuazione.

Cecetta, la tua mamma non è sempre stata così e neanche la tua sorellina: è un momento delicato ma passerà.
Ti prometto che farò di tutto perchè tu non abbia più motivo di spaventarti, e che farò di tutto per ritrovare quel clima di cui ti ho parlato qui sopra (e soprattutto quei toni di voce).

Io ci sarò sempre per te. Forse una frase così non te la dirò mai di persona, ma senz’altro ci sarò, e farò di tutto per aiutarti a capire le cose, in modo che non ti spaventino e che tu possa superarle.

Cecetta mia: è stato un anno difficile, lungo e non sempre col sorriso, ma tutto quello che c’è stato di bello in questo anno, è dipeso direttamente da te (e dalla Dodo, sì, ma ora si parla di te che è il tuo giorno).

Ti voglio bene fino al cielo e ritorno. Anzi, “ti voglio bene fino al cielo, fino alla montagna, fino alla macchina di Peppa Pig”, come dice tua sorella. Sì, hai ragione, suona strano anche a me, ma se lo dice tua sorella, che ha un cuore grande così, sicuramente vuol dire che è tantissimo, più di quanto il pensiero possa contenere.

Buon Compleanno Amore Mio,

La tua mamma-esaurita.

You Might Also Like

  • Avatar
    gab novembre 27, 2013 at 9:24 am

    BUON COMPLEANNO!!! e che possa essere una giornata in salita per voi, donne!

    • Avatar
      Silvia A. novembre 27, 2013 at 2:05 pm

      Grazie Gab! Oggi è una giornata migliore di ieri, già dalle premesse: speriamo continui così!

      🙂

  • Avatar
    verdeacqua novembre 27, 2013 at 11:38 am

    bella lei e bella tu! Buon compleanno anche da parte mia!

    • Avatar
      Silvia A. novembre 27, 2013 at 2:05 pm

      Grazie di cuore Cecilia!
      <3

      (che bel nome che c'hai….)

  • Avatar
    squa novembre 28, 2013 at 5:11 am

    Auguri alla Cece, ma soprattutto auguri alla mamma, ché è anche il tuo compleanno! !!

    • Avatar
      Silvia A. novembre 28, 2013 at 12:27 pm

      Il Complemammo… <3

      S