to be a mom

Cose che ho imparato nella vita.

aprile 14, 2014

Non sono una che lanci il sasso e ritiri la mano, di solito. Ho lanciato un blogging collettivo a tema “Cose utili che ho imparato nella vita” e poi non ho avuto tempo di aprire le danze.
Ora, siccome Silvana, Lucia, Lucrezia e Maddalena mi hanno preceduta (introducendomi anche a certe norme che terrò buone per il futuro) e mi hanno lasciata quasi senza parole, ho pensato di declinare il mio post in chiave mommy.

Ovvero: Ecco cosa ho imparato sui bambini in 4 anni di frequentazioni.

I. I bambini non sono creaturine Sante.
Sacri, forse sì. Preziosi, sicuramente e molto; ma Santi, ecco, no. Decisamente no. I bambini sono ostinati, irragionevoli, egocentrici e dispotici e non hanno paura di dimostrartelo.
Per fortuna migliorano con l’età, a differenza della maggior parte degli adulti che saranno.

II. La Democrazia non è un sistema connaturato all’essere umano, al contrario della Dittatura.
Ogni bambino nasce tiranno e, a meno che i genitori non lo confermino nelle sue convinzioni, impara a tollerare il prossimo col tempo, e non senza una certa ambascia.

III. La Fantasia non è un concetto attribuibile ai bambini.
E’ il nome con cui noi adulti chiamiamo quelle associazioni libere di idee, che crescendo ci sono venute progressivamente meno e che appartengono invece all’infanzia. Un bambino non ricorre alla “fantasia” quando afferma che “il cielo è tutto rotto”, guardando gli squarci nelle nubi attraverso cui filtra la luce, dopo un temporale; il bambino pensa così: associa due concetti, che nella sua mente sono liberi e fluttuanti, al fine di produrre un senso preciso. Gli stessi concetti nella nostra mente sono conservati in cassetti lontani e non più comunicanti. Sarebbe opportuno non fornire mai loro quei cassetti; o per lo meno, non prima che se li costruiscano da soli.

IV. Glielo spiego, lo capisce e non lo fa più” non funziona.
O meglio, funziona solo in alcuni casi specifici. Tipo: se ci sono questioni molto gravi in ballo, se la sua stessa vita è a repentaglio, allora il bambino capisce. D’altra parte la conservazione della specie non è un istinto che abbiamo completamente perduto, per fortuna. Per contro – passatemi il cinismo – quando il bambino non capisce neanche in quei casi, ci troviamo di fronte alla prova provata che anche la selezione naturale è un fatto cui la razza umana non è totalmente aliena, non ancora.
Il punto non è se capisce o non capisce: il punto è che lo vuole fare e lo farà. Voglio, posso, comandovedi punto II -.
In quei casi, parlare poco, parlare meglio.

V. Non importa quanti anni abbiate, né quanti ne abbiano le persone che frequentate, per i bambini voi siete “i vecchi”.
Facciamocene una ragione. E con l’occasione riconsideriamo l’identica valutazione che abbiamo fatto, a suo tempo, su nostra madre e nostro padre, prima di affermare che oggigiorno “i quarantenni sono come i trentenni di una volta”.

[Bambini a parte, ci sono 4 cose che ci tenevo a dirvi:

1. Non usate mai un fondotinta di colore più scuro del vostro incarnato, al massimo leggermente più chiaro. Il fondotinta non serve a colorare: è la base, lo s-fondo. Il colorito ce lo si inventa col blush.

2. Non esistono scarpe coi tacchi comode al di sotto dei 300€.

3. Quella soddisfazione che ti prende quando riesci a chiudere una valigia stipata alla partenza, non ha senso. Usa una valigia in più: anche se ti sembra mezza vuota, si riempirà.

4. Un corso di videoscrittura a 10 dita, sarà comunque il miglior investimento che avrete fatto nella vita. ]

 

Se anche voi volete partecipare a questo co-blogging, non dovete fare altro che scrivere un post a tema e lasciarne il link nei commenti!

You Might Also Like

  • uesciva aprile 14, 2014 at 9:51 am

    no secondo me però siamo noi adulti che abbiamo un’idea sbagliata della fantasia, cioè come di qualcosa che distolga o che sia staccata dalla realtà, quella dei bambini è la fantasia quella vera, la fantasia è un modo di pensare più completo, per quello quei cassetti è utile esercitarsi a tenerli aperti anche da grandi.

    • Silvia A. aprile 14, 2014 at 10:58 am

      Ma infatti. Hai espresso lo stesso concetto che intendevo esprimere io, in pratica!
      (Mi sarò spiegata male?)
      🙂

  • 16 cose che ho imparato nella vita | Una mamma green aprile 14, 2014 at 10:24 am

    […] vodka, di Neenuvar, di Mamma Spettacolare, di Piccole Cose di un Calzino, di Latte e champagne, di Me due punto zero, Love is an owl, Mammaholic e Il mezzo il mondo di […]

  • Silvana - Una mamma green aprile 14, 2014 at 10:26 am

    Sicura che capiscano quando la loro vita è seriamente a repentaglio? Da che età? 😛

    • Silvia A. aprile 14, 2014 at 10:56 am

      Bhè ovviamente da quando ci puoi parlare! Finché non capiscono i discorsi è un po’ superfluo articolare spiegazioni complesse…
      😉

  • gab aprile 14, 2014 at 11:15 am

    ecco, il fatto che tu sia per loro vecchia è verissimo! io cerco di far capire a mia figlia che sua mamma è giovane, mi vesto giovane, salto e corro, faccio le acrobazie…sarò sempre vecchia. 🙂

  • Mamma avvocato aprile 14, 2014 at 2:23 pm

    Il tema e’ molto interessante e mi tenta molto…spro di trovare il tempo!
    In questo momento, comunque, sto maledicendo le scarpe con i tacchi da 120 euro (tre anni fa), fanno maaaaalleeeeee!!!

  • Lucia Malanotteno aprile 14, 2014 at 10:21 pm

    ora capisco perchè non ho mai camminato con un paio di scarpe con il tacco che non mi abbiano massacrfato i piedi!

  • asabbri aprile 15, 2014 at 5:26 pm

    la fantasia non è una cosa per bambini… non ci avevo mai pensato!

    • Silvia A. aprile 15, 2014 at 5:32 pm

      E’ il modo in cui noi adulti, chiamiamo il loro modo di pensare….

  • mammaliberatutti aprile 18, 2014 at 9:56 pm

    Mia nipote quindicenne mi ha detto che si è vecchi a 50 anni: fiuuuu! sospiro di sollievo, ho ancora un certo margine …

    • Silvia A. aprile 22, 2014 at 11:58 pm

      Buono a sapersi dai, ancora 15 anni o giù di lì ce li ho anche io…
      😉

  • IlMondodiStella aprile 23, 2014 at 11:15 am

    Ma che bell’idea… Può partecipare chiunque? Grazie..

    • Silvia A. aprile 23, 2014 at 11:56 am

      Si certo!