to be a citizen

Quando parte un flame

giugno 16, 2015

Se sei un utilizzatore di Facebook sano di mente, c’è un fenomeno che devi evitare come la peste. In gergo lo chiamano “flame“. In pratica si verifica quando da un post di qualche genere si scatena una discussione in cui gli animi si “infiammano” parecchio (da cui “flame“, che vuol dire “fiamma“).

E’ un po’ come quando al bar parte la discussione su un argomento caldo (che può anche essere il rigore negato alla squadra xy, per dire, non è necessario che sia in ballo la sicurezza nazionale) e la gente inizia ad alzare la voce, le opinioni vengono strillate e qualsiasi parvenza di civiltà viene gettata dalla finestra per una mezz’oretta buona.
Poi tutti se ne tornano a casa ed è come non fosse successo nulla, perchè -in effetti- non è successo nulla.

Se gli animi si infiammassero solo per le cose davvero importanti, sarebbe tutto bellissimo e perfettamente sensato. In realtà in media ci si incazza per i rigori negati, che si trattano alla stregua di, chessò, l’emergenza migranti e dopo pochi minuti in ogni caso ci si dimentica della questione e “Cosa danno in TV stasera?“, oppure, “Hei, guarda che carino questo gatto che fa la pipì nel water, aspetta che lo condivido“.

Il problema del flame su Facebook però è che non puoi semplicemente prendere la porta del bar e dirigerti verso casa, perchè gli aggiornamenti su quella particolare conversazione ti seguono e sobillano dallo schermo del tuo telefonino e se la questione ti sta a cuore e se il tenore dei commenti è idiota al punto giusto, è un attimo farsi trascinare nel vortice e ritrovarsi a strepitare in direzione dello schermo, scomodando i Santi, i Martiri, il Padreterno e la Sacra Famiglia perchè fulminino all’istante l’Utente Facebook che ha digitato l’inevitabile e odiosa frase: “Abbiamo punti di vista diversi“.

Quella a cui tu vorresti rispondere: “Sì, peccato che tu abbia un punto di vista di merda!“.

Quella a cui non rispondi perchè sai che in fondo ha ragione lui e che l’unico problema che hai tu è che non hai ancora disattivato le notifiche di quel post e “Hey, guarda che carino questo gatto che fa la pipì nel water, aspetta che lo condivido“.

quando-parte-un-flame

You Might Also Like

  • sempremamma giugno 17, 2015 at 8:51 am

    Io cerco di evitare di trovarmi in mezzo a litigi in rete, degenerano sempre e poi per rimediare si scrive…non hai capito cosa intendevo, ecc. Un insulto è un insulto, non ci sono tanti modi di interpretarlo

    • Silvia A. giugno 17, 2015 at 9:12 pm

      Ma infatti lo so. Il problema è solo mio.
      :-/

  • giusi gennaio 29, 2016 at 12:41 pm

    Sai invece qual è il problema? E’ che hai ragione e non lo capiscono