life in pictures, to be a mom

Love Story

febbraio 14, 2014

Stamattina mi sono svegliata presto. Cioè, mi sono svegliata quando è suonata la prima sveglia. Non succede quasi mai: di norma mi lascio torturare dallo snooze per almeno 40 minuti prima di alzarmi dal letto.

Cecetta era nel lettone, si è messa seduta al primo squillo e ha iniziato a giocare con la mia faccia. Ce ne siamo state nel letto a stropicciarci per dieci minuti buoni, quando uno scick sciack di piedini nudi sul parquet ci ha avvisate dell’avvicinarsi della Dodo, la quale ha spalancato la porta abbracciata al Sig. Teletubbie e ha esclamato:
“Ah, ma siete qui!!”
(chissà dove altro avremmo potuto mai essere…)

Io le ho augurato il solito buongiorno entusisasta e ci siamo date un abbraccio-panino: io seduta e loro due a cavalcioni sulle mie gambe, Cecilia in mezzo e io e la Dodo a chiudere il sandwich con un abbraccio.
E mentre mi stringeva, senza una ragione particolare – così come originano gli slanci d’amore più romantici -, mi ha detto:

“Mamma io ti penso sempre, anche quando non ci sei, anche quando non ti vedo, e pensarti mi rende felice.”

Io non ho mai festeggiato San Valentino, ma oggi ho proprio voglia di celebrare l’amore, quell’amore che mi ha salutata stamattina con una dichiarazione che neanche un film.
Avrei potuto tenermela per me, lasciarla abitare nel mio cuore per tutta la giornata o per tutta la vita, ma non ce la faccio, lo voglio dire a qualcuno perchè è una gioia troppo grande per restare chiusa qua dentro.

Io voglio bene alla mia Dodo, più della mia vita, fino alla luna e ritorno, fino alle stelle ai pianeti e fino alla fine del mondo.


E poi ho un altro amore travolgente, che mi fa dichiarazioni d’amore mute per ora, con quel sorriso sdentato e gli occhi enormi che luccicano d’entusiasmo quando mi vede e sembra che mi scopra ogni volta come fosse la prima.

Io voglio bene alla mia piccola Cecetta, più della mia vita, fino all’oceano e alle montagne, fino in fondo al mare e ritorno, fino all’ultimo pianeta del sistema solare.


Senza dimenticarsi dove tutto è cominciato. Da qui.

(e non è un post di San Valentino)

You Might Also Like

  • Silvana - Una mamma green febbraio 14, 2014 at 3:19 pm

    Sniff.

    • Silvia A. febbraio 14, 2014 at 3:21 pm

      🙂

  • 5 anni | Me Due Punto Zeromeduepuntozero maggio 11, 2015 at 11:49 am

    […] così così… Non è stato facile, l’ho raccontato molte volte, ma è stato anche bellissimo. Riscrivere tutto, ristabilire gli equilibri, costruire un mondo: è stata dura ma ne è valsa la […]